Home

Fondi Strutturali Europei - Scuola beneficiaria

ISISS "M. Casagrande" - Pieve di Soligo (TV)

ISISS “Marco Casagrande” - Via Stadio, 7 - 31053 Pieve di Soligo (TV)
Tel. +39043882967 - Fax +39043882781
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
email istituzionale Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC istituzionale  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
CF 82004310262
Codice per la fatturazione elettronica UFTF0E
Coordinate IBAN ccb IT 97 Q 03069 12117 100000046178
Dirigente scolastico Rigo Paolo

 
Il Casagrande ricorda la Shoah PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 24 Gennaio 2019 12:24

Il Casagrande ricorda la ShoahLa classe 3ALsc, accompagnata dalla Prof.ssa Enza Carbone e dal Dirigente scolastico, ha partecipato mercoledì 23 gennaio alla seduta speciale della VI Commissione del Consiglio regionale del Veneto, presieduta da Alberto Villanova, organizzata per rendere omaggio a tutte le vittime della Shoah e dei crimini del nazi-fascismo. Si è trattato, a tutti gli effetti di una seduta della Commissione, organizzata in forma di audizione. Sono stati ospiti e relatori persone che hanno dedicato la loro vita a ricordare e raccontare quanto accaduto, per evitare che altri debbano vivere quanto già è stato: Davide Romanin Jacur, ex presidente della comunità ebraica padovana e membro dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, molto impegnato nella divulgazione della memoria, Mirko Ferrari e Aurelio Bon, della Comunità ebraica di Venezia, il primo figlio di una coppia di origine ebrea che, durante i rastrellamenti, venne nascosta e salvata da una famiglia veneziana, quella appunto di Aurelio Bon; Michela Caracciolo Parenzo, moglie dell’attuale presidente della comunità ebraica di Padova, che ha raccontato la storia di sua madre, sopravvissuta al campo di concentramento di Bergen Belsen; Bruno Carmi, ex presidente della comunità ebraica di Verona che ha raccontato la storia della sua famiglia, perseguitata dai nazi-fascisti. Infine ha parlato Enrico Vanzini, 97enne sopravvissuto a Dachau dove, prigioniero militare, fu internato per sette mesi. Il Sig. Vanzini ha iniziato a raccontare la sua storia solo nel 2005 e da allora si è dedicato interamente a tramandare ai giovani la memoria di quanto è stato. Ed è stato proprio ai ragazzi del Casagrande che ha parlato, suscitando in loro le emozioni che solo chi parla direttamente al cuore delle persone sa suscitare.

Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Gennaio 2019 12:31
 
Joomla templates by a4joomla